GAVERINI porfido e pietre naturali - Home page Gaverini s.r.l.
via Antonio Gramsci, 113
24069 Trescore Balneario (BG) Italy
tel. & fax. +39 035.941.032
GAVERINI News

CENTRO POSA
la preparazione di un buon sottofondo


sistemi di posa per pavimentazioni




sistemi di posa per rivestimenti e
opere murarie




a regola d'arte




La Pietra Naturale è considerata un materiale pregiato con cui caratterizzare le facciate esterne degli edifici, dotata di un’eccellente resistenza all’azione e alle sollecitazioni degli agenti atmosferici.
La realizzazione di queste opere richiede un'attenta progettazione che definisca correttamente i materiali da impiegare, le dimensioni e i formati, le finiture superficiali e i tipi di giunzione tra gli elementi, nonché una corretta esecuzione.
Le murature e i rivestimenti sono spesso realizzati mischiando materiali lapidei differenti e/o con aggiunta di laterizi e ciottoli; inoltre i differenti formati vengono adoperati in opera con percentuali variabili al fine di ottenere il miglior risultato finale: la pezzatura più grande sarà presente mediamente per il 50% del totale, la pezzatura intermedia per il 30% circa, la pezzatura più piccola per il 20% circa.

Le strutture in elevazione realizzate con pareti portanti in blocchi di pietra si ottengono dall’assemblaggio di elementi più o meno squadrati mediante l’interposizione di strati di materiali leganti (malte cementizie) o semplice appoggio (muratura a secco).

Mentre ai blocchi è affidata la funzione statica di resistenza ai carichi, gli strati di malta, oltre a riempire i vuoti, fungono da collegamento e ripartiscono in modo pressoché uniforme i carichi trasmessi sulle superfici.
La posa in opera dei blocchi squadrati (Tranciati o Bugnati) in presenza di una muratura esistente prevede l’utilizzo della tecnica del cappotto: l’opera muraria in pietra è eretta in appoggio con l’interposizione di una malta ad adeguata consistenza. Questa tecnica garantisce, oltre ad una rinomata durata nel tempo, anche un maggior isolamento termico degli ambienti confinati, permettendo un sensibile risparmio nel consumo di energia per il riscaldamento.
La realizzazione di rivestimenti in Spaccatelli, Listelli Assemblati e Lastre prevedono l’utilizzo della tecnica dell’incollaggio che consiste nel fissare il prodotto lapideo alle pareti di supporto facendo uso di malte a base di leganti cementizi o plastici (resistenti, impermeabili e elastici).

Per queste storiche e collaudate tecniche di posa, si dimostra indispensabile adottare specifici accorgimenti adeguati alla concreta realizzazione di un’opera a Regola d’Arte:
Innanzitutto risulta fondamentale adottare specifici dispositivi di ancoraggio tra la muratura esistente e il materiale lapideo ogni qual volta si superino i 3 / 4 metri di altezza ininterrotta dell’opera stessa, nonché in presenza di specifiche condizioni aggravanti.
Si procederà fissando apposite zanche e staffe di ancoraggio in corrispondenza di ogni struttura portante orizzontale (solai, cordoli, ecc) ai vari livelli di quota, a cui si fisseranno dei tondini di collegamento verticale che fungeranno da supporto per gli stessi blocchi di pietra.
Altrettanto fondamentale al fine di salvaguardare l’impermeabilità della muratura risulta essere la predisposizione di un’adeguata barriera al vapore stesa su tutta la parete prima dell’inizio della posa dei blocchi lapidei e l’applicazione della guaina bituminosa a terra che dal sottofondo del pavimento deve risvoltare sulla muratura almeno per il primo metro in spiccato della stessa.
Infine un terzo accorgimento ai fini estetici è quello di far sormontare il rivestimento al pavimento e non viceversa, questo anche nel caso in cui si debba realizzare prima il rivestimento che dovrà innalzarsi a partire dalla quota prevista per la pavimentazione.
La realizzazione del rivestimento o dell’opera muraria deve necessariamente prevedere un adeguato ingombro utile per la messa in opera della Pietra Naturale.
Rivestimenti e opere murarie in blocchi squadrati (Tranciati o Bugnati) a una testa necessitano dello spessore minimo in opera di 15 - 20 cm.
Opere murarie in blocchi squadrati (Tranciati o Bugnati) a due teste necessitano dello spessore minimo in opera di 30 - 40 cm.
Rivestimenti in Spaccatelli, Listelli Assemblati e Lastre necessitano dello spessore minimo in opera di 3 - 5 cm.






Gaverini s.r.l. © 2017 - P.I. 03465290165                                        created by morfeusweb.com